Menu

Ancora grandi emozioni nelle piscine Myrtha Pools per le Paralimpiadi di Rio2016!

In coda ai Giochi di Rio2016, il 7 Settembre sono stati inaugurati i Giochi Paralimpici, ospitati per la prima volta nella storia in continente sudamericano e sempre negli stessi impianti del parco olimpico.

Le gare sono iniziate l’8 settembre e gli oltre 4.300 atleti con disabilità fisiche, che si sono dati battaglia nelle 23 discipline paralimpiche, hanno mostrato un altissimo livello atletico, trasmettendo a tutto il mondo l’entusiasmo e la passione non solo per lo sport in cui gareggiano ma diventando un vero insegnamento di come sia sempre possibile affrontare le difficoltà e superare i propri limiti.

Le gare di nuoto si sono svolte nelle ormai conosciute piscine Myrtha Pools all’interno dello Stadio Olimpico.

Numerose sono state le performance degli italiani che, oltre ad aver battuto alcuni primati di Londra2012, hanno anche vinto diverse medaglie. Una su tutti l’oro di Morlacchi nei 200 misti, che ha rappresentato anche la 500ma medaglia vinta dall’Italia nelle edizioni dei Giochi Paralimpici!

Complimenti ai nuotatori per le loro performance e agli atleti tutti per le incredibili storie che li hanno portati fin qui. Forza Azzurri!

 

Queste le medaglie vinte dall’Italia nelle attività acquatiche:

Francesco Bettella – nuotatore tetraplegico, argento nei 100 metri dorso S1 e argento nei 50 m Dorso Maschile S1.
Federico Morlacchi – atleta con una ipoplasia congenita al femore sinistro, vince una medaglia d’argento nei 400 stile libero,  un oro nei 200 misti SM9 e un secondo argento nei 100m Rana Maschile – SB8.
Vincenzo Boni – affetto da neuropatia motorio-sensitiva ereditaria, vince il bronzo nei 50 dorso S3.
Giulia Ghiretti – ex ginnasta rimasta paralizzata da una caduta in allenamento, vince bronzo nei 100 farfalla S4 e l’argento nei 100 rana SB4.
Cecilia Camellini – nuotatrice cieca dalla nascita, argento nei 400 stile libero S11.
Francesco Bocciardo – nuotatore affetto da diplegia distale spastica, Oro nel nuoto, 400 m Stile Libero Maschile – S6.
Arjola Trimi – nuotatrice con tetraparesi spastica degenerativa, argento nei 50m Stile Libero Femminile – S4.
Efrem Morelli – nuotatore divenuto paraplegico dopo un incidente di gara di motocross, bronzo nei 50 m Rana Maschile – SB3.

Richiedi informazioni