Menu

Campionati Mondiali di Nuoto FINA in vasca corta: un grande successo!

Si sono conclusi da pochi giorni i Campionati Mondiali di Nuoto FINA in vasca corta, disputati a Windsor, città del Canada, dal 6 all’11 dicembre.

Quest’anno, l’evento è andato in scena presso il WFCU Centre (Windsor Family Credit Union Centre) un’arena polivalente che accoglie ogni anno manifestazioni sportive oltre a concerti, spettacoli ed eventi di vario genere.
Gli atleti si sono sfidati in una piscina temporanea Myrtha Pools 25×26 metri realizzata sul campo da Hockey su ghiaccio (scopri tutti i numeri Myrtha a fine articolo!).

Per i Big del nuoto mondiale, provenienti da più di 170 paesi, questi 6 intensi giorni di gare hanno rappresentato un anticipo della stagione 2017.
Durante le entusiasmanti competizioni, nella piscina Myrtha temporanea sono stati battuti vari record di campionato e due ben record mondiali: di questi, il primo da Chad le Clos nei 100 m farfalla maschili con un tempo di 48”08, il secondo segnato nei 4×50 m misti dalla squadra americana composta da Alexandra DeLoof, Lilly King, Kelsi Worrell e Katrina Konopka, che ha conquistato l’oro con un tempo di 1’43″27.

A campionati conclusi, primi assoluti nel medagliere sono stati gli USA, con ben 29 medaglie vinte (8 ori, 15 argenti e 6 bronzi). Buone anche le performance dell’Italia, che torna dai mondiali di Windsor con un bottino di 7 medaglie (1 oro, 4 argenti e 2 bronzi), prima fra tutti l’oro di Federica Pellegrini, vincitrice sull’ungherese Katinka Hosszu nei 200m Stile Libero. Degno di nota è anche il coreano Taehwan Park, che arrivava da un’annata difficile e che ha rimontato a Windsor con tre ori vinti nei 400, 200 e 1500 Stile libero, rispettivamente il 6,7 e 11 dicembre.

Oltre agli splendidi campionati giocati nella piscina Myrtha temporanea, che sarà presto smontata per restituire al campo da Hockey la sua funzione originaria, ad avere un altissimo successo per Myrtha Pools è stata anche la quarta edizione della FINA World Aquatics Convention, evento organizzato in concomitanza con i Campionati Mondiali FINA in vasca corta (25m).

La quarta  FINA World Aquatics Convention,” – ha ricordato Julio Maglione, presidente FINA – “ha radunato ancora una volta i principali esponenti di 207 Federazioni Nazionali e numerosi partner commerciali per un evento della durata di tre giorni. Un’occasione importante in cui i vari delegati hanno avuto l’opportunità di consolidare i legami e di estendere le relazioni condividendo le proprie conoscenze ed esperienze a tutti gli altri esponenti del mondo acquatico“.

Un’occasione importante per Myrtha Pools, che ha rinnovato l’importante partnership con Fina per altri 6 anni, fino al 2021, e consolidato i rapporti con diversi ospiti e collaboratori che hanno partecipato all’evento.

 

MONDIALI FINA IN VASCA CORTA (25M): MYRTHA POOLS IN NUMERI!

  • 25 i metri di lunghezza della piscina Myrtha Temporanea installata sul campo da Hockey su ghiaccio del WFCU Centre.
  • 10 le corsie totali, di cui 8 utilizzate durante le finali.
  • 1 Piscina Warm-up a 6 corsie, inaugurata nel 2016 come eredità permanente dei Campionati.
  • 22 novembre: il giorno d’inizio dell’assembramento della piscina. 7 i giorni complessivi d’installazione. 20 gli installatori presenti sul sito. 12h la durata di ogni turno.
  • 4 le giornate necessarie per smantellare la piscina.
  • 72 in totale i record mondiali segnati nelle piscine Myrtha, a Campionati conclusi.
  • Oltre 20.000 i pezzi impiegati per la realizzazione delle due piscine e dei rispettivi impianti.
  • 20 le tonnellate d’acciaio inox inviate a Windsor per realizzare la vasca.
  • Oltre 24.600 dadi, 24.600 bulloni, and 59.200 rondelle utilizzati per sorreggere le pareti della piscina dei Campionati.
  • Oltre 7.000 i chilometri percorsi per l’invio dei materiali da Castiglione (Italia) a Windsor (Canada).
  • 5 i Container utilizzati per trasportare le piscine via nave.
  • 5 i Camion che hanno percorso l’ultima parte del tragitto, arrivando al WFCU Centre 7 giorni prima dell’evento.
  • Oltre 1 km di tubi installati
  • 2 gli impianti di riscaldamento a gas, della capacità di 2 milioni di BTU (586 kW), usati per portare l’acqua della vasca da competizione alla temperatura di 80° F (26° C)
  • 2.500.000 i bicchieri d’acqua necessari per riempire la piscina dei mondiali
  • 1.300.000 chilogrammi: il peso totale dell’acqua utilizzata
  • 1.075 metri di corsie galleggianti usati durante il training atletico e le competizioni: sufficienti per collegarsi alle rive opposte del fiume Detroit!
  • 24.000 i chilometri complessivi percorsi dagli atleti durante gli allenamenti e le competizioni: oltre mezzo giro del mondo!
Richiedi informazioni