Menu

Myrtha Pools in Bolivia per i Giochi Sudamericani del 2018!

Sono italiane le piscine che ospiteranno i Giochi Sudamericani del 2018.

Cochabamba vanterà infatti le prime piscine Myrtha della Bolivia, costruite con la stessa tecnologia delle piscine delle Olimpiadi di Pechino 2008, Londra 2012, Rio 2016 e dei Mondiali di nuoto organizzati dalla Federazione internazionale di nuoto (FINA).

Le piscine che porteranno la firma Myrtha Pools faranno parte del nuovo complesso acquatico che il comune di Cercado sta costruendo in vista dell’undicesima edizione dei Giochi Sudamericani di Cochabamba all’interno del parco Mariscal Santa Cruz, una imperdibile meta per tutti gli amanti delle attività sportive e all’aria aperta situata ad un’altitudine di 2.570 metri, a metà via tra le zone di La Chimba, Colina de San Sebastian e Cochabamba.
Il Mariscal Santa Cruz Park dispone di ampi spazi verdi, aree polifunzionali ideali per praticare basket, pallavolo e calcetto, zone ristoro e diverse aree ludiche e relax per grandi e piccini, immerse nella natura.
Il parco costituisce la più grande area ricreativa della città di Cochabamba ed è nato con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica all’ambiente e alla difesa di risorse naturali come l’aria, l’acqua e la biodiversità.

Anche due delle tre piscine del nuovo centro acquatico rispetteranno i valori di sostenibilità ambientale: due vasche sono infatti realizzate con tecnologia Myrtha, che garantisce un’impronta carbonica inferiore del 50% rispetto alle tradizionali piscine realizzate in calcestruzzo e piastrelle. Il consumo di COe la quantità necessaria a produrre i materiali utili a realizzare una piscina Myrtha risultano nettamente più bassi e, grazie al ridotto impatto ambientale, contribuiscono a soddisfare i criteri LEED, lo standard di certificazione energetica e di sostenibilità più diffusa al mondo.

La terza piscina, invece, sarà realizzata in cemento da un’impresa di costruzione locale e avrà dimensioni pari a 25x10x1,3 m.

L’installazione delle vasche Myrtha prenderà il via verso gli ultimi mesi dell’anno per essere completata nel giro di qualche settimana. La tecnologia Myrtha, infatti, si distingue per velocità di costruzione, flessibilità progettuale, adattabilità a qualsiasi progetto ed estrema precisione: requisiti che fanno di Myrtha la soluzione preferita dai più grandi architetti e dalle Federazioni di Nuoto di tutto il mondo.

Resistente, solida e flessibile, assicura un processo di installazione particolarmente rapido, che non richiede l’impiego di attrezzature edili e che riduce al minimo la possibilità di errori costruttivi in cantiere. A questi benefit si uniscono anche la possibilità di costruire in moltissime condizioni del terreno, la ridotta manutenzione, il ciclo vitale più lungo sul mercato ed una precisione millimetrica in fase di installazione. Durante importanti eventi sportivi, come i Giochi Sudamericani, è essenziale che le dimensioni della piscina siano esatte al fine di rispondere pienamente ai requisiti previsti dalle normative FINA. Una rispondenza quasi impossibile da rispettare in caso di vasche in cemento ma garantita dalla tecnologia Myrtha.
La realizzazione del centro acquatico di Cochabamba, la cui ultimazione è prevista entro 343 giorni dall’inizio dei lavori, ha rappresentato un forte investimento per il comune di Cercado. Cospicuo, certo, ma, almeno per quanto riguarda le vasche Myrtha, garantito per ben 15 anni: al contrario di molti mega impianti sportivi costruiti appositamente per particolari occasioni e lasciati in disuso o smantellati al termine degli eventi, questo complesso rimarrà infatti al servizio della comunità per rispondere alle esigenze di un’utenza di età diverse: dagli anziani ai bambini, fino agli atleti d’alto livello, per i quali allenarsi con costanza in piscina diventa una necessità. L’obiettivo è infatti quello di arricchire l’offerta della struttura con un ricco programma di attività: da discipline ludiche in acqua a lezioni di apprendimento del nuoto pensate come parte integrante delle attività didattiche delle scuole, dall’allenamento fino all’utilizzo della struttura in occasione di importanti competizioni sportive.

Quelle del centro saranno in tutto tre piscine indoor riscaldate di cui due firmate dall’azienda italiana Myrtha Pools. Le Myrtha saranno le prime del paese omologate FINA, progettate per accogliere importanti eventi sportivi, e saranno una piscina da competizione ampia 50x25x3 m con 10 corsie e una vasca 25x16x3-5 m per tuffi e immersioni con tre corsie per il nuoto e completa di tre trampolini per tuffi da 3 metri di altezza, due trampolini per tuffi da 1 metro e una piattaforma tuffi con quattro alture differenti.

GUARDA I VIDEO:
“Avanzan obras en Complejo acuático de Cochabamba”: Guarda il servizio!
Scopri la location del centro acquatico!

Richiedi informazioni