Menu

Rio de Janeiro 2016, XXXI Giochi Olimpici

5-21 Agosto 2016 – Per oltre due settimane, Rio de Janeiro è stata al centro del mondo e teatro della più grande manifestazione sportiva a livello mondiale degli ultimi quattro anni: la trentunesima edizione dei Giochi Olimpici.

Preferita a Madrid, Tokyo e Chicago ancora nel 2009, anno dell’assegnazione, Rio è stata la prima città sudamericana ad ospitare le Olimpiadi.
Con 306 competizioni con medaglia, le Olimpiadi 2016 sono state un evento imperdibile per tutti gli amanti dello sport e hanno visto radunarsi un numero incredibile di atleti, tifosi e turisti.

La manifestazione è stata di immensa portata: cinque sono stati infatti i milioni d’ingressi venduti e quasi 11mila gli atleti coinvolti, di cui oltre 120 azzurri, che si son sfidati in 33 strutture della città, per un totale di 28 sport e 42 discipline sportive.

Per l’occasione, Myrtha Pools ha firmato e realizzato 18 piscine, alcune permanenti e altre temporanee, destinate ad allenamenti, competizioni e recuperi post gara.

Due 50x25m, di nuova realizzazione, sono le piscine dell’Estádio Olímpico de Esportes Aquáticos, destinate agli allenamenti e alle competizioni di nuoto.

Presso il Maria Lenk Aquatic Center, un gioiello in termini di sostenibilità ambientale, già dotato al suo interno di una 50 m da competizione e una vasca tuffi, Myrtha Pools ha aggiunto altre due piscine: nell’area a margine delle vasche esistenti, l’azienda ha realizzato in tempi record una piscina permanente da 50 m, servita come vasca per il riscaldamento degli atleti del synchro durante le Olimpiadi, ed una vasca warm-up temporanea da 25 m per la pallanuoto.

Le sei piscine -una olimpica, una semi-olimpica e quattro fisioterapiche- del Centro Paraolímpico Brasileiro di San Paolo, sono state destinate alla preparazione degli atleti, mentre altre tre piscine da 50m, coinvolte per i Giochi Olimpici, son state quelle installate in modo permanente presso la UNIFA e UFRJ (due complessi universitari) e nel Novo Parque Aquatico do Flamengo, un centro risalente al 1965 e rinnovato proprio per l’occasione.

Oltre a queste, gli atleti hanno potuto allenarsi anche presso il Parque dos Atletas –in cui Myrtha Pools ha collocato due piscine temporanee delle dimensioni di 50x25m–, presso il Centro de Formação Olímpica do Nordeste di Fortaleza –che include due vasche permanenti (50m e 25 per tuffi–, e presso l’Esporte Clube Pinheiros di San Paolo, in cui la compagnia ha rinnovato la piscina principale risalente al 1980, che necessitava di una riqualifica.

L’appuntamento di agosto per questa 31esima edizione delle Olimpiadi ha sottolineato ancora una volta l’importanza di questa competizione sportiva quadriennale che da oltre cent’anni vede sfidarsi i migliori atleti del mondo. Rilevante anche il ruolo svolto da Myrtha Pools che ha saputo offrire, presso il centro Maria Lenk, un aiuto indispensabile quando, durante le gare, si è verificato un cambio di colore nelle vasche già esistenti, né realizzate né gestite dall’azienda italiana.
Per ripristinare con rapidità la qualità dell’acqua in vista delle imminenti gare di nuoto sincronizzato, una delle due piscine è stata totalmente svuotata e Myrtha Pools ha donato l’acqua di una delle proprie (installate nella zona più esterna del centro e del tutto estranee al fenomeno registrato invece nelle due piscine preesistenti), per riempire la piscina del Maria Lenk di nuova acqua, perfettamente limpida e pulita.

 

GUARDA IL VIDEO!

SFOGLIA LE GALLERY DI OGNI FACILITY:
OLYMPIC AQUATICS STADIUM   |   MARIA LENK AQUATICS CENTRE   |   PARQUE DOS ATLETAS   |   CENTRO PARAOLÍMPICO BRASILEIRO    |   UNIFA   |   UFRJ   |   NOVO PARQUE AQUATICO DO FLAMENGO   |   ESPORTE CLUBE PINHEIROS .

 

Vuoi scoprire altre curiosità? Leggi le News:
Myrtha Pools dona l’acqua delle sue vasche per le gare di nuoto sincronizzato!
Piscine Myrtha a Rio 2016: le star di ogni record mondiale e olimpico!
Le vasche del Maria Lenk Aquatic Center e il cambio cromatico dell’acqua: scopri il mistero!
Piscine Myrtha per gli Olympic Test Event di nuoto!
Inaugurate le piscine Myrtha dello Stadio Olimpico!
Myrtha Pools in Brasile: continuano i lavori per Rio 2016 e non solo!

 

Rio de Janeiro 2016, XXXI Giochi Olimpici
Stato: BRASILE
Tipologia: Piscine da competizione e fisioterapiche
Accessori: Testate amovibili, Blocchi di partenza, Sistema di partenza a dorso Myrtha Backstroke
Anno: 2016
Dimensione: 50x25x3m (2 piscine, Olympic Aquatics Stadium); 50x25x3 m (Maria Lenk Aquatic Park); 50x25x2 m (Unifa); 50x25x3 m (UFRJ); 52x25x3m, 25x12,5x2m, 3.60x4x1.04m, 3.60x4x(1.24-1.04m), 3.60x3x2m; 5x3.3x1.24m (6 piscine, Centro Paraolímpico Brasileiro); 20x25x2m (due piscine, Olympic Park); 30x25x3m (Olympic Park)
Tecnologia: Myrtha overflow gutter – ceramic/1, Myrtha overflow gutter – ceramic/2, Myrtha overflow gutter – classic competition
Richiedi informazioni