Abu Dhabi 2021: FINA certifica 4 Record del Mondo

World records achieved in a Myrtha pool rise to an astonishing 150

Il day after il primo record, fatto registrare ai campionati mondiali di Abu Dhabi da Siobhan Haughey nei 200m stile libero, è stato il giorno delle misurazioni. Pochi sanno infatti che i record, quando sono realizzati in una piscina temporanea come quella installata da Myrtha Pools presso l’Etihad Arena, vanno certificati attraverso una misurazione con attrezzature ad alta precisione che certifichi la distanza dei 25m (il margine è di 1 solo centimetro). Per questo dopo le batterie del secondo giorno, FINA ha fatto realizzare la misurazione della corsia numero 5, quella dove la nuotatrice di Hong Kong ha fatto la storia migliorando il precedente record di Sarah Sjöström di 12 centesimi. Il risultato delle misurazioni? 25m esatti, non un millimetro di più e non uno di meno. Un dato che conferma la precisione di Myrtha Pools nella progettazione e nell’installazione delle piscine dei campioni, siano esse permanenti e temporanee.

Al termine dei Campionati Mondiali FINA in vasca corta i record sono stati 4. Oltre alla nuotatrice di Hong Kong eletta miglior atleta femminile della competizione, altri 3 record mondiali sono arrivati rispettivamente dalla staffetta svedese femminile nel 4×50 mista, dalla La canadese Maggie Mac Neil nei 50 dorso e da Florian Wellbrock il tedesco che ha stabilito il nuovo record nei 1500 stile libero. Grazie alla precisione della piscina installata in soli 7 giorni tutti i record sono stati certificati. Sono quindi 150 i record mondiali raggiunti in una piscina Myrtha. Numeri che rappresentano la storia e l’affidabilità di chi progetta e realizza le piscine dei campioni.