Burgas, Park Arena OZK

Burgas, costa occidentale del Mar Nero. È qui – in quella che è la quarta città della Bulgaria dopo Sofia, Plovdiv e Varna – che Myrtha Pools è volata per fornire alla comunità locale la possibilità di allenarsi e divertirsi in un centro acquatico all’avanguardia, studiato nei più piccoli dettagli per garantire un’esperienza natatoria mai vista prima nella regione.

 

Si tratta del Park Arena Ozk, un centro in realtà nato negli anni Settanta con il nome di Slaveykov e che era stato chiuso nel 2003 per mancanza di finanziamenti adeguati.
Questa struttura ha riaperto ufficialmente i battenti nel 2015, contando sul design dell’architetto Boyko Kadinov per quanto riguarda la parte edile e, due anni dopo, sulla rinomata esperienza del marchio Myrtha Pools per lo spazio acquatico, comprensivo di una piscina da competizione indoor (51,50×25 m) profonda da 2 a 3 metri.
In pieno rispetto delle norme FINA, la vasca è stata progettata con finestre subacquee, con gradino incassato d’appoggio sui lati, per consentire ai nuotatori di riposarsi in qualsiasi momento anche in acqua alta e con parete mobile, per garantire lo svolgimento in contemporanea di più attività all’interno della stessa vasca.

 

Design, alta tecnologia e materiali progettati per durare a lungo nel tempo. Queste le chiavi del successo di un impianto che non a caso, nel luglio 2019, è stato selezionato per ospitare i campionati di pallanuoto Under 15 di Burgas. Myrtha Pools, casa delle piscine del futuro, incontra gli atleti di domani nel Park Arena Ozk, per un risultato di rara efficacia e performance.

Burgas, costa occidentale del Mar Nero. È qui – in quella che è la quarta città della Bulgaria dopo Sofia, Plovdiv e Varna – che Myrtha Pools è volata per fornire alla comunità locale la possibilità di allenarsi e divertirsi in un centro acquatico all’avanguardia, studiato nei più piccoli dettagli per garantire un’esperienza natatoria mai vista prima nella regione.

 

Si tratta del Park Arena Ozk, un centro in realtà nato negli anni Settanta con il nome di Slaveykov e che era stato chiuso nel 2003 per mancanza di finanziamenti adeguati.
Questa struttura ha riaperto ufficialmente i battenti nel 2015, contando sul design dell’architetto Boyko Kadinov per quanto riguarda la parte edile e, due anni dopo, sulla rinomata esperienza del marchio Myrtha Pools per lo spazio acquatico, comprensivo di una piscina da competizione indoor (51,50×25 m) profonda da 2 a 3 metri.
In pieno rispetto delle norme FINA, la vasca è stata progettata con finestre subacquee, con gradino incassato d’appoggio sui lati, per consentire ai nuotatori di riposarsi in qualsiasi momento anche in acqua alta e con parete mobile, per garantire lo svolgimento in contemporanea di più attività all’interno della stessa vasca.

 

Design, alta tecnologia e materiali progettati per durare a lungo nel tempo. Queste le chiavi del successo di un impianto che non a caso, nel luglio 2019, è stato selezionato per ospitare i campionati di pallanuoto Under 15 di Burgas. Myrtha Pools, casa delle piscine del futuro, incontra gli atleti di domani nel Park Arena Ozk, per un risultato di rara efficacia e performance.